• images/header/absolute/worldmap.png
  • images/header/top/logo.png

PERCORSI SOLIDALI

professione-life-coach-L-lnJEBKIl nostro impegno per il volontariato: collaborare attivamente per gli aiuti alle persone in difficoltà (leggi)

BIOARCHITETTURA

homegreen500La qualità di vita nelle nostre case dipende anche da un buono e stabile equilibrio energetico (leggi)

ACQUA BIOENERGETICA

acquaTrattamenti energetici con acque particolari per ritrovare e ristabilire equilibrio e armonia perduti (leggi)

PERCORSI PERSONALI

PercorsiPersonali3Percorsi mirati per riconoscere e sviluppare le nostre potenzialità nella ricerca del benessere interiore (leggi)

Iniziative per la Terra

Clessidra

  • PDF

clessidra-tempo

La morte è un passaggio che avete già compiuto    tante e tante volte, nel corso della vostra infinita esistenza, non ve lo ricordate adesso qua, in questo momento ma quando succede allora si attivano tutta una serie di processi, anche fisici, che annullano la paura della morte, annullano la paura e mettono    in atto invece, un senso di tranquillità e di accettazione ovviamente se durante la vita si è seguito un percorso di consapevolezza altrimenti è ovvio e normale che il salto nel buio possa far paura e la paura altro non fa che restringere tutte le percezioni e non    permette oppure permette questo passaggio attraverso    la sofferenza poiché è inevitabile che vi sia questo passaggio.
Vi sono dei Pianeti , nell'Universo in cui uno spirito si incarna in un corpo, tranquillamente esce da questo corpo, come se volasse in un'altra dimensione, riprende un altro corpo ma ricordando tutti questi passaggi, di conseguenza la consapevolezza è attivata enormemente e la paura non esiste, finito un compito si chiude quel quaderno e se ne apre poi un altro.
Vi portate ancora allʼinterno dei retaggi importanti, derivanti da un inferno o da un paradiso e anche da un purgatorio, di conseguenza, tante    vostre azioni e pensieri sono influenzati da tutto    ciò che vi    è stato inculcato, da tutti questi retaggi mentali:    se vi comportata bene andrete in paradiso, se siete dei peccatori allora brucerete allʼinferno e anche se a livello mentale non credete che questo    sia possibile,    questi schemi    sono presenti e dovete fare uno sforzo per uscire da questi schemi che vi sono stati inculcati poiché tutto ciò che vi viene detto entro i sei anni di età, rimane, rimane per sempre se non si va a scardinare, con una grande volontà.
Ognuno di voi ha impresso questo marchio di paura.

Meditazione del 15 novembre 2016 condotta da Antonella Maritan

Per leggere il testo integrale, iscrivito al sito

L’agricoltore africano che ha 'fermato' il deserto

  • PDF

Si può combattere contro il deserto, coltivando una foresta e rendendo fertili delle aree brulle e inospitali? A quanto pare, sì, come ci insegna la storia di Yacouba Sawadogo, un contadino del Burkina Faso che da oltre trent’anni combatte contro la desertificazione utilizzando un’antica pratica agricola africana. La sua storia è raccontata in un documentario realizzato nel 2010 dal regista britannico Mark Dodd, il cui titolo è, significativamente, “L'uomo che ha fermato il deserto”. Il film, che mostra anche le difficoltà e l’ostracismo che Yacouba ha dovuto affrontare all'inizio della sua avventura, ha contribuito a farlo conoscere meglio al mondo e a diffondere in altre aree del continente africano l’impiego delle sue tecniche (non solo la pratica delle fosse zai, ma anche quella dei cordons pierreux, delle micro-dighe che, trattenendo l’acqua, ne facilitano l’assorbimento da parte del terreno).
Nonostante il successo del film e la fama raggiunta sia a livello locale che internazionale, Yacouba Sawadogo si trova ancora oggi a dover lottare per salvaguardare la sua opera. Una parte della foresta che ha fatto rinascere e dei suoi terreni, infatti, gli è stata espropriata, annessa alla vicina città di Ouahigouya e inclusa in un progetto governativo di espansione urbana. (www.grenme.it)

3000 alberi per salvare una laguna

  • PDF

Luiz Gonzaga lavora al recupero della laguna di Niteroi, vicino a Rio de Janeiro. Quest'anno approfittando della bassa marea e del clima più secco del solito ha deciso di impegnarsi per piantare centinaia di alberi e riportare il verde in quest'area.  La zona della laguna per anni è stata minacciata dall'erosione. In questo modo non solo alberi e piante, ma anche i volatili, torneranno sulle rive del lago di Italpu per vivere e nidificare, grazie ad un intenso lavoro di riforestazione.  Luiz Gonzaga ha piantato 3000 alberi e in questo modo ha recuperato circa 20 mila metri quadrati di terreno nell'area della laguna. Il progetto per ripristinare questa zona ha avuto inizio nel 2012 ai margini del canale Camboata. (grenme.it)

 

Diventiamo responsabili

  • PDF

In questo mese di agosto, mese di relax e riposo, al mare o in montagna ovunque noi siamo, portiamo un pensiero d'Amore alla Terra.

Creiamo un collegamento   indissolubile con la Madre Terra

Grazie

Vivi Benessere

  • PDF

Dall'8 al 10 Maggio il Palacongressi di Rimini ospita la seconda edizione di @Vivi. 3 giorni di Benessere a 360° insieme ai massimi esperti del benessere di Corpo, Mente e Spirito, ad autori, formatori e terapeuti di fama internazionale.Vieni a toccare il benessere con mano grazie alle free class esperienziali gratuite di danza, yoga e tante altre discipline. Inoltre potrai sperimentare le migliori tecniche di massaggio e trattamenti dalle mani esperte di terapeuti. Ma è anche una Fiera del Biologico e del Naturale a ingresso gratuito! Vieni a scoprire gli stand di oltre 60 espositori: libri, cosmetici, pietre, spezie, riviste, essenze e tanto altro! E assapora il gusto di mangiare sano, riscoprendo i sapori di un'alimentazione biologica e vegetariana grazie agli stand enogastronomici. (vivibenessere.it)

Meditazioni per la terra

  • Noi siamo i Custodi della Terra
    ....e voi che avete scelto di manifestare la vostra fisicità per una esperienza personale, siete qui come CUSTODI della TERRA e questo vuole dire che se avete deciso di manifestare la vostra…
    Leggi tutto...

Meditazioni per la vita

  • ....Iniziate col benedire tutti ciò che incontrate, tutto ciò che fate, tutto ciò che siete poiché vi sono si delle formule magiche per fare in modo che alcune cose da semplici diventino complicate e a volte la mente umana ha necessità di cose complicate piuttosto che di cose semplici. Benedire è unʼottima possibilità, ringraziare è un'ottima possibilità e non è…
    Leggi tutto...

Meditazioni per la morte

  • La morte è un passaggio che avete già compiuto    tante e tante volte, nel corso della vostra infinita esistenza, non ve lo ricordate adesso qua, in questo momento ma quando succede allora si attivano tutta una serie di processi, anche fisici, che annullano la paura della morte, annullano la paura e mettono    in atto invece, un senso di tranquillità e di accettazione ovviamente se durante la…
    Leggi tutto...
Sei qui: CONTENUTI Rubriche Iniziative per la Terra

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantirne il corretto funzionamento e per capire come viene utilizzato, con il fine di migliorarne l'esperienza d'uso e per offrire contenuti in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui: Cookie Policy.